3298 visitatori in 24 ore
 118 visitatori online adesso


destionegiorno
Stampa il tuo libro



Enrico Baiocchi

Enrico Baiocchi

Ciao a tutti.

Nasco tantissimi anni fa in quella che è universalmente considerata la culla dell'arte: Roma, sotto l'ombra del "cuppolone".
Innamorato dell'arte in tutte le sue forme, pittura, scultura e musica, l'immagine è il mio credo, mi sono avvicinato alla scrittura da pochissimi anni, ... (continua)


La sua poesia preferita:
Il viaggio di un vagabondo
Tanti i passi incrociati sulla strada,
i sassi presi a calci in cui ho inciampato,
le grida di lattine rotolate sull’asfalto,
i fiori dagli alberi di pesco che ho strappato.

Poche le rondini tornate al loro nido,
impaurite da pupazzi di paglia...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Darsi negli occhi
Quando incontro le tue labbra
non è soltanto il darti un bacio
è lottare nella tempesta dei sapori

quando la mia mano sfiora il viso
non è il solo darti una carezza
è gustare l’odore violento del desiderio

ma è nell’abbracciar dei nostri...  leggi...

E tu dormi nel mio libro
Di luminose gemme,
una collana a incorniciar
quegli indelebili graffiti.

Incisi da un pennino d’oro,
nella corona spezzata
di un’infuocata sfera,

uno sciame di lapilli
di magma, ancora ribollente,
accompagna una preghiera

incerto...  leggi...

Caduto da’n zogno
Com’è diventata stupida sta vita
senza l’amore tuo ... s’è appassita
me sembra amara pure l’aria che respiro
si nun me senti nun te devi da penziero.

Quanno volavo, tenendote pe’ mano
era un ber viaggio ... sempre più lontano
poi ho fatto ‘n...  leggi...

La ragione del cuore
Mi sono chiuso al buio
per non poter vedere
immerso nella schiuma
per non voler sentire
riflesso in uno specchio
cercando di capire
ripetuto mille volte
che forse in questi giorni
c’è stato solo sesso
che un sogno nella vita
rimane sempre un...  leggi...

Amami, baciami, abbracciami
Quando si insinua il freddo
sotto le lenzuola

amami

perché tra le tue braccia
torni a scaldarsi il cuore

e se sentirai nel buio
il rumore di una lacrima

baciami

perché la tua dolcezza
annulli il mio dolore

ma se negli occhi un...  leggi...

Cuore vuoto
Mi manchi
mi manca la tua bocca
un dolce nido d’api
mi mancano i tuoi occhi
dove si specchiano le stelle
mi manca il tuo sorriso
un fiammifero dell’anima
mi mancano le mani
che scaldano il mio viso
trascinano carezze
e asciugano le lacrime
mi...  leggi...

A immagine e somiglianza
Hai vissuto
credendo in quei valori
che ti hanno costruito
una rigida corazza
hai voluto
coronare i tuoi amori
quando nel mezzo
di una guerra pazza
con la mamma
hai creato una famiglia
donando amore
a tre figli ed una figlia
hai...  leggi...

Fotografia
Se potessi
rompere quel vetro
per esserti vicino
carezzare quel volto
per scaldare la mia mano
sfiorare quella bocca
per donarti l’anima
baciare quegli occhi
per aspirarne lacrime
scivolare tra i capelli
e nelle spirali incatenarmi
spegnere la...  leggi...

Frutti di un amore
La notte, di nascosto
scruto il vostro sonno
vorrei svegliarvi
e dirvi quanto vi amo,
la mano resta ferma e stanca,
vorrei gridare per chiamare lei
ma il gelo copre le mie labbra,
rivedo l’angelo, dono della vita,
vorrei fermarlo e riportarlo a...  leggi...

Inizio e fine di una vita
Accaldati, ansimanti, felici,
perduti nella complicità dell’erba,
le nostre mani legate
nell’attimo più lungo dell’amore
accaldati, tremanti, piangenti,
nascosti nell’oscurità di una stanza,
le nostre mani legate
nell’eternità dell’addio...  leggi...

Enrico Baiocchi

Enrico Baiocchi
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Il viaggio di un vagabondo (05/04/2016)

La prima poesia pubblicata:
 
Soffro sognando (02/01/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Replica (30/03/2021)

Enrico Baiocchi vi consiglia:
 Caduto da’n zogno (04/03/2011)
 Brandelli di parole (08/04/2011)
 Il sorriso della luna (20/02/2010)
 Impossibile poesia (24/06/2013)
 Come il sole che ogni giorno muore (08/01/2013)

La poesia più letta:
 
Cuore vuoto (24/05/2010, 16285 letture)

Enrico Baiocchi ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Enrico Baiocchi!

Leggi i segnalibri pubblici di Enrico Baiocchi

Leggi i 1911 commenti di Enrico Baiocchi


Leggi i racconti di Enrico Baiocchi

Le raccolte di poesie di Enrico Baiocchi

Enrico Baiocchi su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 09/06/2021
 il giorno 30/05/2021
 il giorno 20/05/2021
 il giorno 10/05/2021
 il giorno 30/04/2021
 il giorno 20/04/2021
 il giorno 10/04/2021
 il giorno 30/03/2021
 il giorno 19/03/2021
 il giorno 08/03/2021
 il giorno 25/02/2021
 il giorno 14/02/2021
 il giorno 03/02/2021
 il giorno 23/01/2021
 il giorno 12/01/2021
 il giorno 01/01/2021
 il giorno 20/12/2020
 il giorno 08/12/2020
 il giorno 24/11/2020
 il giorno 09/11/2020
 il giorno 25/10/2020
 il giorno 10/10/2020
 il giorno 25/09/2020
 il giorno 10/09/2020
 il giorno 26/08/2020
 il giorno 11/08/2020
 il giorno 13/07/2020
 il giorno 16/06/2020
 il giorno 03/06/2020
 il giorno 20/05/2020
 il giorno 06/05/2020
 il giorno 21/04/2020
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Enrico Baiocchi
ti consiglia questi autori:
 Antonio Biancolillo
 Rasimaco
 Patrizia Ensoli
 Nadia De Stefano
 Ventola raffaele

Seguici su:



Cerca la poesia:



Enrico Baiocchi in rete:
Invia un messaggio privato a Enrico Baiocchi.


Enrico Baiocchi pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L’inferno azzurro

Amore

Amir ed Isabella camminavano lentamente, tenendosi mano nella mano, fermandosi a fantasticare di fronte alle vetrine sfavillanti dell’ elegantissima via Condotti, ogni tanto le loro risate ed i loro baci attiravano l’ attenzione di turisti e passanti, era sicuramente un bello spettacolo vedere due giovani così diversi esprimere così bene il concetto dell’ amore.

Non era purtroppo sempre stato così, il loro amore era sbocciato nell’ inferno.

Amir era un giovane rifugiato siriano, arrivato cinque anni prima sulle coste siciliane con una di quelle carrette del mare tristemente famose per l’ ingente numero di morti affogati che si lasciavano dietro nel loro viaggio della speranza di migliaia di nord africani che cercavano di fuggire dalla guerra e dalla miseria. La sua odissea era iniziata quando un bombardamento distrusse la sua casa a Damasco.

Amir viveva una vita sufficientemente agiata, suo padre commerciante, sua madre insegnante, aveva avuto la possibilità di studiare e si era laureato in ingegneria, poi la tragedia immensa in cui era rimasta uccisa quasi tutta la sua famiglia, padre, madre e quattro dei suoi cinque fratelli.

Con i pochi risparmi e la disperazione che si può provare a soli ventiquattro anni ad affrontare il mondo senza alcuna preparazione ma anche con l’ incoscienza di quell’ età, aveva immediatamente pensato di fuggire in Italia insieme alla sua sorellina di quattordici anni.

Erano caduti, come molti purtroppo, nella rete dei trafficanti di esseri umani, ed aveva sperato che con quei soldi avrebbe potuto garantire per se e la sorella un tranquillo viaggio verso la felicità.

La sorellina era stata più volte violentata da quelle bestie che li avevano comprati, ed il suo gracile fisico non aveva resistito alle crudeli attenzioni riservatele, era deceduta tra atroci sofferenze, lontana dal fratello, appena due mesi dopo che erano partiti, Amir dopo aver girovagato di prigione in prigione, più volte passato di proprietà tra bande di assassini, era arrivato nel centro di detenzione di Tripoli ove rimase per oltre otto mesi in una cella dove era stipato insieme ad una cinquantina di altri disgraziati, erano così ammassati che non riuscivano neanche a stare distesi, solo con un po di acqua, bucce di frutta ammuffita ed altri scarti che venivano loro gettati una volta ogni tre giorni.

Arrivò il giorno in cui gli dissero che se fosse riuscito a racimolare 3000 dollari anche per lui si sarebbero aperte le strade per uscire da quell’ inferno.

Riuscì a mettersi in contatto con un suo cugino rimasto a Damasco a cui aveva affidato parte dei risparmi pregandolo di aiutarlo e quando finalmente riuscì ad imbarcarsi su uno scafo semi- distrutto sperò in cuor suo di morire senza soffrire.

Durante il viaggio già alcuni compagni erano deceduti asfissiati dai vapori del carburante ammassati nella stiva della barca.

Il destino volle che la sua carretta fosse soccorsa e rimorchiata da una nave della marina italiana e dopo alcuni giorni di navigazione arrivò a Pozzallo, dove fu trasferito in uno dei punti di accoglienza e dove rimase ulteriori nove mesi.

Amir era un ragazzo intelligente, colto, e capì che doveva fare qualcosa se voleva salvarsi ed iniziare una nuova vita anziché finire a fare da manovalanza sotto pagata nei terreni agricoli o peggio tra le file di spacciatori manipolati da mafia e malavita locale.

Un giorno insieme ad altri due siriani riuscì a salire su un traghetto poi su un treno per Roma, anche nella città eterna era passato da un centro all’ altro, però aveva avuto la fortuna di riuscire a sbarcare il lunario facendo dei lavoretti in un negozio di elettronica, mettendo a frutto i suoi studi.

Un giorno proprio mentre si recava al suo lavoro, stava attraversando viale Trastevere quando vide che una ragazza era rimasta bloccata con un tacco dei suoi stivali nel binario del tram, cominciò ad urlare per richiamare l’ attenzione sia della ragazza che del conducente del tram che stava sopraggiungendo, ma il rumore del traffico evidentemente copriva le sue urla, la ragazza continuava a cercare di togliere il tacco bloccato e visto che non ci riusciva iniziò a cercare di aprire la zip per togliersi lo stivale.

Amir capì che non avrebbe mai fatto in tempo, spiccò un salto correndo all’ impazzata, la prese sotto le ascelle e rotolando insieme a lei sull’ asfalto riuscì a sbloccare lo stivale proprio mentre il tram sopraggiungeva.

In breve intorno ai due si creò un capannello di persone, i due ragazzi erano malconci ma salvi, tutti gli astanti, che avevano assistito terrorizzati alla scena, ora battevano una pacca sulle spalle di Amir per congratularsi per l’ atto eroico che aveva compiuto.

Amir sembrava ancora non rendersi conto di ciò che era successo, si sentiva dolorante ad un braccio, i pantaloni strappati e tra le sue braccia una bellissima ragazza con i lunghi capelli scuri semi- svenuta.

Era stata chiamata un’ ambulanza che li aveva prelevati tutti e due e portati all’ ospedale, mentre l’ autista del tram, ancora stravolto raccontava per l’ ennesima volta il gesto estremamente tempestivo ed eroico compiuto dal ragazzo che aveva evitato un tragedia terribile.

All’ ospedale i due dopo le medicazioni e gli accertamenti del caso, fortunatamente non gravi e senza conseguenze erano stati portati in una stanza in attesa di essere dimessi.

Amir guardava la ragazza ancora scioccata seduta accanto a lui, cercò di rassicurarla, le prese una mano e si presentò, anche Isabella fece il suo nome lasciando la sua mano, ancora tremante in quella di Amir, capì che a quel bellissimo ragazzo doveva la vita, capì che sentiva di amarlo profondamente ma non pronunciò parola.

Per quell’ atto eroico dopo poco tempo fu ricevuto dal Presidente della Repubblica che consegnò nelle mani di un Amir estremamente commosso la cittadinanza italiana per meriti civili.

Dopo qualche giorno entrambi erano stati convocati dal giudice istruttore che stava svolgendo le indagini sull’ incidente.

Appena Amir rivide Isabella sentì il cuore salirgli in gola, le andò incontro e l’ avvolse con le sue lunghe braccia, Isabella si abbandonò in quell’ abbraccio così rassicurante, i loro occhi si incontrarono e rimasero gli uni dentro gli altri per interminabili minuti.

"Beh ragazzi ne avete ancora per molto?, io vorrei anche andare a pranzo" era la voce del magistrato che li riportava sulla terra.

Finito il colloquio uscirono dalla stanza, e le loro labbra si unirono in un bacio in cui scaricarono tutta la loro passione, si presero per mano e si avviarono all’ esterno dell’ austero palazzo.

Il papà di Isabella guidava una importante azienda di costruzioni stradali, il minimo che poteva fare per quel ragazzo che gli aveva ridato la figlia era assumerlo nell’ azienda, dove Amir riuscì a farsi amare da tutti i colleghi, senza suscitare invidie o rancori.

Dopo due anni si sposarono, ebbero tre figli meravigliosi con una pelle ambrata e occhi scuri bellissimi.

L’ inferno era finalmente finito e si era colorato di azzurro.


Enrico Baiocchi 04/07/2019 12:52 530

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.

SuccessivaPrecedente
Successiva di Enrico BaiocchiPrecedente di Enrico Baiocchi

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:
Non ci sono messaggi in bacheca.


Vedi i racconti di Enrico Baiocchi:
nella categoria:
dell'anno:













Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Racconti

Amore
Storie infinite
L’inferno azzurro
Una scusa proprio banale
Un amore nato per caso - 5
Un amore nato per caso - 4
Un amore nato per caso - 3
Un amore nato per caso - 2
Un amore nato per caso - 1
Anche Margherita all’outlet
Quando a scegliere non è il cuore
Rivederti a Todi
Un piccolo paradiso
Amore grigio perla
Luna park
Quell'estate rovente
Biografie e Diari
Diventare un vecchio rompi balle
Quella gemma verde tendente al rosso
Il mio ricordo più antico
Lui era mio padre
Erano altri tempi - La nizza
Il rompiballe
Suoni luci e colori
Fantasy
Un ingiustificato allarme
Vacanze romane
Sociale e Cronaca
Regina di Poesia
Così come mamma ci ha fatti

Poesie

Racconti

Amore
Storie infinite
L’inferno azzurro
Una scusa proprio banale
Un amore nato per caso - 5
Un amore nato per caso - 4
Un amore nato per caso - 3
Un amore nato per caso - 2
Un amore nato per caso - 1
Anche Margherita all’outlet
Quando a scegliere non è il cuore
Rivederti a Todi
Un piccolo paradiso
Amore grigio perla
Luna park
Quell'estate rovente
Biografie e Diari
Diventare un vecchio rompi balle
Quella gemma verde tendente al rosso
Il mio ricordo più antico
Lui era mio padre
Erano altri tempi - La nizza
Il rompiballe
Suoni luci e colori
Fantasy
Un ingiustificato allarme
Vacanze romane
Sociale e Cronaca
Regina di Poesia
Così come mamma ci ha fatti


Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2021 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it