3388 visitatori in 24 ore
 324 visitatori online adesso


destionegiorno
Stampa il tuo libro



Enrico Baiocchi

Enrico Baiocchi

Ciao a tutti.

Nasco tantissimi anni fa in quella che è universalmente considerata la culla dell'arte: Roma, sotto l'ombra del "cuppolone".
Innamorato dell'arte in tutte le sue forme, pittura, scultura e musica, l'immagine è il mio credo, mi sono avvicinato alla scrittura da pochissimi anni, ... (continua)


La sua poesia preferita:
Quando mi scavalca il tempo
Mi perdo nell’alternarsi
delle ombre,
quando mi scavalca
il tempo,
senza più distinguere
lo ieri dal domani,
ripercorro, sudando,
i passi di memorie
nascoste dal velo
bluastro della nebbia.

E’ soltanto una sottile linea,
un accento...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Darsi negli occhi
Quando incontro le tue labbra
non è soltanto il darti un bacio
è lottare nella tempesta dei sapori

quando la mia mano sfiora il viso
non è il solo darti una carezza
è gustare l’odore violento del desiderio

ma è nell’abbracciar dei nostri...  leggi...

E tu dormi nel mio libro
Di luminose gemme,
una collana a incorniciar
quegli indelebili graffiti.

Incisi da un pennino d’oro,
nella corona spezzata
di un’infuocata sfera,

uno sciame di lapilli
di magma, ancora ribollente,
accompagna una preghiera

incerto...  leggi...

Caduto da’n zogno
Com’è diventata stupida sta vita
senza l’amore tuo ... s’è appassita
me sembra amara pure l’aria che respiro
si nun me senti nun te devi da penziero.

Quanno volavo, tenendote pe’ mano
era un ber viaggio ... sempre più lontano
poi ho fatto ‘n...  leggi...

La ragione del cuore
Mi sono chiuso al buio
per non poter vedere
immerso nella schiuma
per non voler sentire
riflesso in uno specchio
cercando di capire
ripetuto mille volte
che forse in questi giorni
c’è stato solo sesso
che un sogno nella vita
rimane sempre un...  leggi...

Amami, baciami, abbracciami
Quando si insinua il freddo
sotto le lenzuola

amami

perché tra le tue braccia
torni a scaldarsi il cuore

e se sentirai nel buio
il rumore di una lacrima

baciami

perché la tua dolcezza
annulli il mio dolore

ma se negli occhi un...  leggi...

Cuore vuoto
Mi manchi
mi manca la tua bocca
un dolce nido d’api
mi mancano i tuoi occhi
dove si specchiano le stelle
mi manca il tuo sorriso
un fiammifero dell’anima
mi mancano le mani
che scaldano il mio viso
trascinano carezze
e asciugano le lacrime
mi...  leggi...

A immagine e somiglianza
Hai vissuto
credendo in quei valori
che ti hanno costruito
una rigida corazza
hai voluto
coronare i tuoi amori
quando nel mezzo
di una guerra pazza
con la mamma
hai creato una famiglia
donando amore
a tre figli ed una figlia
hai...  leggi...

Fotografia
Se potessi
rompere quel vetro
per esserti vicino
carezzare quel volto
per scaldare la mia mano
sfiorare quella bocca
per donarti l’anima
baciare quegli occhi
per aspirarne lacrime
scivolare tra i capelli
e nelle spirali incatenarmi
spegnere la...  leggi...

Frutti di un amore
La notte, di nascosto
scruto il vostro sonno
vorrei svegliarvi
e dirvi quanto vi amo,
la mano resta ferma e stanca,
vorrei gridare per chiamare lei
ma il gelo copre le mie labbra,
rivedo l’angelo, dono della vita,
vorrei fermarlo e riportarlo a...  leggi...

Inizio e fine di una vita
Accaldati, ansimanti, felici,
perduti nella complicità dell’erba,
le nostre mani legate
nell’attimo più lungo dell’amore
accaldati, tremanti, piangenti,
nascosti nell’oscurità di una stanza,
le nostre mani legate
nell’eternità dell’addio...  leggi...

Enrico Baiocchi

Enrico Baiocchi
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Quando mi scavalca il tempo (21/05/2015)

La prima poesia pubblicata:
 
Soffro sognando (02/01/2010)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Inseguire la paura (16/04/2020)

Enrico Baiocchi vi consiglia:
 Caduto da’n zogno (04/03/2011)
 Brandelli di parole (08/04/2011)
 Il sorriso della luna (20/02/2010)
 Impossibile poesia (24/06/2013)
 Come il sole che ogni giorno muore (08/01/2013)

La poesia più letta:
 
Cuore vuoto (24/05/2010, 15465 letture)

Enrico Baiocchi ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Enrico Baiocchi!

Leggi i segnalibri pubblici di Enrico Baiocchi

Leggi i 1919 commenti di Enrico Baiocchi


Leggi i racconti di Enrico Baiocchi

Le raccolte di poesie di Enrico Baiocchi

Enrico Baiocchi su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 24/11/2020
 il giorno 09/11/2020
 il giorno 25/10/2020
 il giorno 10/10/2020
 il giorno 25/09/2020
 il giorno 10/09/2020
 il giorno 26/08/2020
 il giorno 11/08/2020
 il giorno 13/07/2020
 il giorno 16/06/2020
 il giorno 03/06/2020
 il giorno 20/05/2020
 il giorno 06/05/2020
 il giorno 21/04/2020
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Enrico Baiocchi
ti consiglia questi autori:
 Antonio Biancolillo
 Rasimaco
 Patrizia Ensoli
 Nadia De Stefano
 Ventola raffaele

Seguici su:



Cerca la poesia:



Enrico Baiocchi in rete:
Invia un messaggio privato a Enrico Baiocchi.


Enrico Baiocchi pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Amore grigio perla

Amore

"Ciao ci siamo riusciti" apparve sullo schermo di lei, ed un sorriso le illuminò il volto.

Era iniziata così, dopo qualche reciproca battuta nella chat di un sito per single, in cui si erano scambiati gli indirizzi di posta, ed ora erano finalmente riusciti a mettersi in contatto con Messenger e cominciavano una esperienza che avrebbe sicuramente lasciato una traccia profonda nella loro vita. Avevano già superato i 60 anni, la vita con loro non era stata avara, avevano avuto entrambi due meravigliose storie, ma il destino li aveva privati del grande amore, a lei dopo 28 anni e a lui dopo 26, ora quel destino li aveva fatti incontrare come a ripagarli di essere stato troppo crudele con loro.
Lei, vedova da circa dieci anni, non aveva figli e passava il suo tempo a curare amorevolmente i suoi due cani e la casa, con molteplici interessi, aveva un incarico di volontariato dove riversava tutto l'affetto e la passione che ancora aveva da dare.
Lui, vedovo da quattro anni, pensionato da due, viveva con i suoi due figli, già grandi, ancora alle prese con gli studi, sperava di poter tornare a sorridere incontrando una nuova compagna con cui condividere gli anni che ancora gli restavano. Avevano passato ore e ore a scambiarsi le esperienze vissute, a confidarsi i successi, le delusioni, i problemi legati alla terza età, alla loro solitudine, e avevano cercato tutti e due di evitare di parlare dei loro rispettivi partner deceduti a causa di un cancro.

Dopo tante parole e ore di mancato sonno passate davanti ad uno schermo, ritenevano ormai di conoscersi abbastanza e avevano finalmente deciso di incontrarsi.

All'appuntamento sembravano due ragazzi alla prima esperienza, visibilmente tirati ed emozionati, erano scesi dalle loro auto, ed in una piazza colma di gente, che sembrava essere stata convocata apposta per assistere al loro incontro, si erano dapprima guardati e poi, come per incanto, si erano gettati in un abbraccio liberatorio, neanche una parola, solo un "ciao", poi lei con la testa abbandonata sulla sua spalla, come in cerca di un rifugio, lui che le cingeva le spalle con le braccia quasi a proteggerla.

Dopo poco, un attimo sembrato lunghissimo, si erano presentati, "ciao, allora io sono Ennio, finalmente, sembrava impossibile riuscire ad incontrarsi", "già, ciao, ed io sono Livia, pare che ce l'abbiamo fatta", rispose lei, e con una risata cristallina si era di nuovo abbandonata nel suo abbraccio, si erano guardati fissi negli occhi e lui le aveva dato un tenero bacio sulla fronte.

Il ghiaccio era rotto, una insospettabile passione aveva sciolto i loro timori ed ora si lasciavano cullare e trasportare da questa nuova avventura, e come due ragazzini se ne andavano in giro tenendosi per mano, ridendo per qualsiasi cosa, come se finalmente tutto il calore che avevano custodito sotto la polvere della solitudine fosse esploso alla luce del sole, nei loro abbracci e nei loro baci riversavano tutto l'amore covato e trattenuto nel giorni tristi passati in compagnia del loro silenzio.

Ogni volta che si incontravano sentivano il loro sentimento crescere, e quando dopo ore di carezze coccole e affettuosità, di allegre risate e confidenze giungeva il momento di lasciarsi, i loro occhi divenivano tristi, e appena dieci minuti dopo averla lasciata Ennio la chiamava al telefono "ciao amore come stai? mi manchi tanto" e Livia visibilmente contenta di risentire la sua voce, rispondeva con tono appena percettibile "anche tu amore, quando ci vediamo?"

Era tutto troppo bello per poter esser vero.

Ed infatti non era purtroppo sempre così, a volte frasi dette magari solo per ironia, parole buttate lì soltanto per giocare, venivano fraintese, nasceva un battibecco di perché, percome, "tu hai detto così", "io ho risposto cosà", e la loro discussione si infervorava sino a degenerare, creando un fossato di freddezza che cominciava a minare la relazione.

Così Il loro rapporto fatto di alti e bassi andava avanti già da quasi tre mesi, durante i quali nonostante una incredibile ed appagante attrazione fisica, erano venuti alla luce i primi problemi di intesa, si incontravano due tre volte alla settimana, lui si fermava qualche sera a dormire da lei, facevano l'amore e si addormentavano appagati, poi la mattina era sufficiente una sciocchezza per scatenare la gelosia di lei o la possessività di lui. D'altronde non era facile far collimare il vissuto di due persone, estremamente diverse per abitudini, per gusti ed interessi, diversi impegni sociali e famigliari, diverse amicizie.

Avevano deciso di passare un fine settimana in Norvegia, con la speranza che qualche giorno di convivenza avrebbe chiarito ad entrambi quali erano le aspettative possibili di quella unione. Ma si era rivelata una pessima scelta, un disastro sotto ogni punto di vista, tanto che al ritorno avevano deciso di interrompere quel rapporto così strano, da una parte meraviglioso per il reciproco desiderio di essere vicini, incollati, dall'altra soffocante per il bisogno di ritrovare un po' di quella solitudine a cui si erano troppo abituati negli anni trascorsi.

In questi periodi di lontananza avevano continuato a scambiarsi e-mail, messaggi e telefonate, a volte si confidavano l'assoluta sensazione di vuoto, il desiderio di rivedersi e la tristezza dello scorrere delle giornate lontani una dall'altro, ed in altre continuavano ad addossarsi la colpa delle loro incomprensioni, della impossibilità di proseguire quella storia burrascosa.

Dopo l'ennesima telefonata "chiarificatrice", come era già successo tantissime altre volte, avevano deciso di rincontrarsi e di tornare a fare i fidanzati, il bisogno di stare vicini, di parlarsi di ridere e godere ancora l'una dell'altro era troppo forte per resistere, ma dopo cinque, sei, massimo sette giorni tutto ritornava a vacillare come prima. Era triste vedere che due persone, a cui era stato concesso di vivere un bellissimo rapporto adulto e maturo, si scontrassero e si insultassero per motivi futili e sciocchi, continuando a tenere un atteggiamento impulsivo ed incosciente come due ragazzi di 20 anni.

Il rapporto si era protratto in questo continuo tira e molla per altri tre mesi e poi per altri due, fino a quando un giorno, ormai l'astio e l'acredine avevano preso il sopravvento sulla passione, il bisogno di non piangere era divenuto più forte di quello di ridere, il sereno dopo la tempesta non bastava più a colmare la loro sofferenza, e dopo un ennesimo incontro per cercare di appianare gli ultimi dissidi, lei, con una freddezza insospettabile, che le era sicuramente costata molto, aveva deciso che così non poteva continuare.

Livia si era alzata e gli aveva porto la mano dicendogli "ok, ciao, non abbiamo più nulla da dirci, non mi scrivere più, non mi cercare, non voglio più vederti, ora vai, ciao".

Il gelo e la determinazione nei suoi occhi non lasciavano dubbi, questa volta era veramente la fine, sia lei che lui, sapevano che avrebbero sofferto, ma la situazione, troppo degenerata, non consentiva ormai nessuna altra soluzione.

Ennio si alzò a sua volta, senza neanche abbozzare il cenno di un saluto, e cercando di non incontrare ancora quello sguardo, aveva aperto la porta, attraversato il giardino, ed era infine scomparso dietro il cancello inghiottito dal rumore del traffico.

Avevano entrambi riposto tutte le loro speranze in un sogno, che avevano idealizzato olre misura, senza tener conto delle loro reali aspettative, della loro natura.

Erano due animali solitari e non erano disposti a condividere la preda, anche se stavolta la preda era l'amore.


Enrico Baiocchi 28/03/2012 15:52 761

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.

SuccessivaPrecedente
Successiva di Enrico BaiocchiPrecedente di Enrico Baiocchi

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

Bellissimo racconto .... (Patrizia Ensoli)



Vedi i racconti di Enrico Baiocchi:
nella categoria:
dell'anno:












Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Racconti

Amore
Storie infinite
L’inferno azzurro
Una scusa proprio banale
Un amore nato per caso - 5
Un amore nato per caso - 4
Un amore nato per caso - 3
Un amore nato per caso - 2
Un amore nato per caso - 1
Anche Margherita all’outlet
Quando a scegliere non è il cuore
Rivederti a Todi
Un piccolo paradiso
Amore grigio perla
Luna park
Quell'estate rovente
Biografie e Diari
Diventare un vecchio rompi balle
Quella gemma verde tendente al rosso
Il mio ricordo più antico
Lui era mio padre
Erano altri tempi - La nizza
Il rompiballe
Suoni luci e colori
Fantasy
Un ingiustificato allarme
Vacanze romane
Sociale e Cronaca
Regina di Poesia
Così come mamma ci ha fatti

Poesie

Racconti

Amore
Storie infinite
L’inferno azzurro
Una scusa proprio banale
Un amore nato per caso - 5
Un amore nato per caso - 4
Un amore nato per caso - 3
Un amore nato per caso - 2
Un amore nato per caso - 1
Anche Margherita all’outlet
Quando a scegliere non è il cuore
Rivederti a Todi
Un piccolo paradiso
Amore grigio perla
Luna park
Quell'estate rovente
Biografie e Diari
Diventare un vecchio rompi balle
Quella gemma verde tendente al rosso
Il mio ricordo più antico
Lui era mio padre
Erano altri tempi - La nizza
Il rompiballe
Suoni luci e colori
Fantasy
Un ingiustificato allarme
Vacanze romane
Sociale e Cronaca
Regina di Poesia
Così come mamma ci ha fatti


Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2020 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it